Novità Forex e Bitcoin

Facciamo il punto della situazione nel mondo dei mercati finanziari. Vediamo quali novità ci sono nel mondo del Forex e come Bitcoin si è mosso questa settimana!

Forex, tutto tace

Nelle scorse due settimane la volatilità nel mercato finanziario si è bloccata drasticamente. Tutte le principali coppie valutarie si sono fermate su livelli stabili e sono in fase di consolidamento. Molti esperti pensano che questo rallentamento sia dovuto alle misure prese da molti Stati che stanno cercando di riaprire gran parte delle attività, ritornando, quindi, ad una vita “normale”. Questo fa ben sperare l’economia e gli investitori istituzionali che stanno ora valutando come le misure prese possano rallentare e possibilmente sconfiggere il nemico invisibile che tutti stanno combattendo in questi mesi.
Questa boccata d’aria per l’economia si sta riflettendo anche nel Foreign Exchange Market, dove gran parte delle coppie più tradate al mondo sono in una fase di consolidamento che va avanti da qualche settimana. Andiamo a vederne alcune.

EUR/GBP

Forex 1

L’Euro contro il Pound Inglese viene tradato attualmente ad 0.8750. Come si può vedere dal grafico a fine Febbraio il prezzo è esploso, segnando un salto da quota 0.83 (supporto storico di questa coppia) fino a 0.93 nel giro di un mese circa. Questa enorme volatilità ha fatto perdere circa 1000 pip alla sterlina, riportandola in una zona che non toccava dall’inizio della Brexit. Dopo questa esplosione il prezzo è ritornato su dei valori “normali”, sempre con molta volatilità, scendendo fino agli attuali 0.87. Questo “Pump & Dump” in gergo, si è verificato per le scelte discutibili fatti dal primo ministro UK Boris Johnson che inizialmente aveva proposto l’immunità di gregge per combattere questo virus. Dopo il suo retrofront il prezzo è tornato nei suoi passi, e da due settimane si trova fermo in un range di 200 pip, che va da 0.89 a 0.87 in attesa di sviluppi. Come detto in precedenza, in questa fase di consolidamento la volatilità è scesa e si aspettano eventuali novità per quanto riguarda il vaccino o la risposta degli Stati alla fase 2 di riapertura delle attività.

EUR/USD

forex 2

Anche la coppia più tradata al mondo si trova in una fase di consolidamento che stenta a farla decollare. Mentre con EURGBP avevamo il pound a dettare legge, qui ci troviamo di fronte ad una supremazia del dollaro americano. Infatti le notizie arrivate dall’America hanno movimentato molto questo pair che nei mesi di Febbraio e Marzo ha registrato movimenti per circa 2600 pips! Come si vede dal grafico è ancora tutto da decidere, in quanto non è stata definita una direzione ma si è semplicemente andati su e giù seguendo le notizie e le indiscrezioni provenienti dalla Casa Bianca. Il movimento più grande è stato registrato dopo l’annuncio della FED, in data 10 Marzo, della stampa di 6 trillioni di dollari per far fronte al lockdown totale. Dopo questi movimenti il prezzo ora si è assestato intorno a 1.10, restando nel range di 250 pip che va da 1.10 a 1.075. Anche questo pair è in attesa di sviluppi positivi o negativi per quanto riguarda il COVID-19 per poter ricominciare a muoversi.

Se vuoi fare trading in questo momento di incertezza, fallo con un broker affidabile. BDSwiss è il miglior broker per iniziare ad imparare i fondamenti del Forex e l’analisi tecnica. Webinar gratuiti, account demo e molte altre feature vi permetterrano di immergervi in questo mondo in totale sicurezza.
>>> Visita il sito e apri subito un conto demo <<<

Se non sai come fare ad aprire un conto demo, ti lascio il link anlla nostra guida fatta molto bene.
>>> Guida conto demo BDSwiss <<<

USD/CAD

forex 3

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un pair che si è dimostrato molto volatile ma che nell’ultimo mese si è fermato in maniera repentina. Come possiamo vedere dal grafico, dall’inizio di Marzo il prezzo è salito di circa 1300 pip facendo registrare uno dei movimenti più veloci e volatili della sua storia. I fattori principali per questo movimento sono innanzitutto, come spiegato prima, l’incertezza nella situazione US, e in secondo luogo anche il prezzo del petrolio. Quest’ultimo è correlato inversamente a questa coppia, e con il lockdown totale che si è sparso a macchia d’olio in tutti gli stati non ha fatto altro che spingere il prezzo della materia prima sempre più in basso (qualche giorno fa è addirittura arrivato a -37$/barile). Ora che la situazione sembra essere stabile, il prezzo del pair si è fermato in un range di circa 250/300 pip tra 1.425 e 1.395, in attesa di sviluppi soprattutto sulla mobilità delle persone e l’utilizzo delle migliaia di barili in eccesso.

USD/JPY

forex 4

L’ultimo pair analizzato è sicuramente quello che ha dimostrato più volatilità nei due mesi di Febbraio e Marzo e che ora sembra raggiunto un punto di stallo. USD/JPY rappresentava già prima del COVD-19 un pair molto interessante, in quanto c’era la guerra dei dazi in atto tra USA e la Cina. Quando sembrava esserci un accordo ecco che spunta il virus, e la volatilità aumenta esponenzialmente. Prima la Cina, con il contagio e il lockdown, poi gli USA che pochi giorni fa hanno superano il milione di contagiati in tutti gli Stati federali. Questo paio è stato nell’occhio del ciclone e sembra finalmente essersi fermato in una zona franca che non aiuta nessuno dei due. Come si può vedere dal grafico, dopo una prima caduta di circa 1200 pip in 20 giorni, c’è stata una risalita di 1000 pip in altrettanti giorni. Insomma, più che mai un coppia valutaria nel limbo. Ora ci troviamo a quota 106.50, in un range che da circa un mese si assesta tra i 300 pip fino a 109.00. Anche qui siamo in attesa di sviluppi soprattutto dal fronte USA, che in questi giorni sta affrontando la peggiore situazione rispetto a tutti gli altri stati nel mondo.

Bitcoin miglior asset del 2020

Nel primo trimestre del 2020 (Q1) il Bitcoin è stato il miglior investimento per le istituzioni rispetto al Forex e al mercato valutario. Dopo aver toccato il minimo a quota 3800$ il 13 Marzo, seguendo la ricerca di liquidità da parte tutti i privati, Bitcoin si è ripreso e ha segnato, ad oggi, un ROI (return of investiment) del 150% con un prezzo che si assestato intorno ai 9000$.
Bitcoin si dimostra una volta ancora il miglior investimento anche nel 2020: mentre tutto il mercato finanziario e valutario sembra essere in difficolta a rispendersi dal crollo di Marzo, Bitcoin rimane stabile e anzi, continua a segnare nuovi record anche in un anno difficile come si è dimostrato il 2020 fino adesso.
I fattori principali di questa crescita sono stati la domanda in aumenta negli Exchange Spot, il superamento di una resistenza molto importante a quota 8000$ e, come spiegato prima, l’interesse sempre maggiore da parte delle istituzioni in quello che sembra sempre di più l’asset del fututo.

Se vuoi conoscere meglio i motivi e le cause di questa crescita repentina di Bitcoin ti lascio il link ad un articolo fatto molto bene.

Queste sono le principali novità nel mondo del Forex e di Bitcoin, non mi resta che augurarvi un buon weekend a un buon trading a tutti!

Comments (No)

Leave a Reply