I vantaggi della blockchain

Hai sentito parlare di Bitcoin e criptovalute ultimamente? Probabilmente si, grazie a tutto il clamore che circonda gli exploit da record di Bitcoin. È quasi surreale pensare che, nel 2011, i Bitcoin si scambiassero per €1 ciascuno. Recentemente un Bitcoin ha raggiunto il valore di 17000€. Come imprenditore, potresti non essere interessato all’acquisto di Bitcoin o di qualsiasi altra criptovaluta come forma di investimento. Ma puoi apprezzare la tecnologia che rende possibile Bitcoin: la blockchain.

In parole povere, la blockchain è un libro mastro pubblico e virtuale che registra tutto in modo sicuro e trasparente. A differenza delle banche che facilitano le transazioni con le valute tradizionali, la blockchain consente il libero trasferimento della criptovaluta attraverso un ambiente decentralizzato. Tutti i dati sono quindi contenuti in una rete di computer interconnessi, di proprietà e gestiti da nient’altro che dagli stessi utenti. Per alcune persone, la tecnologia blockchain è molto più promettente della criptovaluta che è stata progettata per supportarla. Certo, la domanda di Bitcoin è colossale in questo momento. Ma dal momento che è fondamentalmente supportato da nient’altro che sentimento, è ragionevole credere che la bolla dei Bitcoin possa eventualmente scoppiare, per quanto improbabile possa essere. I benefici della blockchain, tuttavia, sono molteplici e la sua rilevanza aumenterà per le generazioni a venire. Senza ulteriori indugi, ecco i vantaggi più importanti della blocchino, che potrebbero rivelarsi utili per le aziende di diversi settori:

 

  1. Gestione della supply chain

Per la gestione della supply chain, la tecnologia blockchain offre i vantaggi della tracciabilità e dell’economicità. In parole semplici, una blockchain può essere utilizzata per tracciare il movimento delle merci, la loro origine, quantità e così via. Ciò determina un nuovo livello di trasparenza per gli ecosistemi B2B, semplificando i processi come il trasferimento della proprietà, l’assicurazione dei processi di produzione e i pagamenti.

 

  1. Garanzia della qualità

Se un’irregolarità viene rilevata da qualche parte lungo la catena di approvvigionamento, un sistema di blockchain può portarti fino al suo punto di origine. Ciò rende più facile per le imprese svolgere indagini ed eseguire le azioni necessarie. Un caso d’uso è nel settore alimentare, dove il rilevamento dell’origine, le informazioni sui lotti e altri dettagli importanti sono cruciali per l’assicurazione della qualità e la sicurezza.

 

  1. Contabilità

La registrazione delle transazioni tramite blockchain elimina virtualmente l’errore umano e protegge i dati da possibili manomissioni. Tieni presente che i record vengono verificati ogni volta che vengono trasmessi da un nodo blockchain a quello successivo. Oltre alla precisione garantita dei tuoi registri, tale processo lascerà anche traccia del controllo effettuato. Naturalmente, l’intero processo contabile diventa anche più efficiente. Anziché conservare record separati, le aziende possono conservare un unico registro comune. Viene inoltre garantita l’integrità delle informazioni finanziarie dell’azienda.

 

  1. Contratti intelligenti

Le lunghe transazioni contrattuali possono ostacolare la crescita di un’impresa, in particolare per le imprese che elaborano un fiume di comunicazioni. Con contratti intelligenti, gli accordi possono essere automaticamente convalidati, firmati e applicati tramite blockchain. Questo elimina la necessità di mediatori e quindi fa risparmiare tempo e denaro. Consolidando tutto in un’unica piattaforma, le aziende possono integrare i servizi senza rivelare una quantità eccessiva di informazioni proprietarie a terze parti.

 

  1. Voto

Proprio come nella gestione della supply chain, la promessa di blockchain sotto l’aspetto del voto si riduce alla fiducia. Un esempio è l’iniziativa del governo di Mosca per testare l’efficacia dei blockchain alle elezioni locali. Ridurrà in modo significativo la probabilità di frode elettorale, che è un grosso problema, nonostante la prevalenza dei sistemi di voto elettronico. Un altro esempio è NASDAQ  che ha sfruttato la tecnologia blockchain per facilitare il voto degli azionisti. Ha lavorato con gli sforzi congiunti del loro partner tecnologico blockchain e soluzioni di identificazione digitale locale, che hanno fornito ai governi carte d’identità. Dopo aver constatato il successo, hanno descritto il progetto “e-voting” come un aspetto pratico, necessario e dirompente.

 

  1. Borsa

L’ utilizzo della tecnologia blockchain per il commercio di titoli e materie prime è in circolazione da un po ‘di tempo. Data la natura aperta e affidabile dei sistemi di blockchain, non sorprende sapere che le borse ora lo considerano il prossimo grande balzo in avanti. In effetti, la borsa australiana è già destinata a passare a un sistema azionato da blockchain per le loro operazioni, che è stato progettato dalla startup Digital Asset Holdings. In un comunicato stampa pubblicato a dicembre 2017, Blythe Masters, CEO di Digital Asset, ha dichiarato: “dopo tanto clamore che circonda la tecnologia blockchain, l’annuncio di oggi fornisce la prima prova significativa che la tecnologia può essere all’altezza del suo potenziale.”

 

  1. Approvvigionamento energetico

Ci sono due tipi di aziende: quelle che si scrollano di dosso le bollette mensili e quelle che si grattano la testa, chiedendosi da dove vengono le loro spese energetiche. In alcune parti del mondo, gli stabilimenti commerciali e le famiglie possono ora sfruttare le “reti transattive” abilitate alla blockchain per soluzioni energetiche sostenibili che tracciano accuratamente l’utilizzo. Un paio di esempi sarebbero Powerpeer in Olanda ed Exergy a Brooklyn. Blockchain può anche essere usato per migliorare il tracciamento dell’energia pulita. Dopo tutto, una volta che la potenza viene inviata alla rete, nessuno può davvero discernere se è generata da combustibili fossili, energia solare o vento. Tradizionalmente, l’energia rinnovabile è tracciata attraverso certificati negoziabili emessi dal governo. Questi certificati sono, per dirla senza mezzi termini, terribili nel servire il loro scopo – qualcosa che la blockchain non avrebbe problemi a gestire.

 

  1. Transazioni globali peer-to-peer

La rapida ascesa di Bitcoin e di ogni altra criptovaluta nel mercato non è priva di valore. Ha permesso infatti il trasferimento rapido, sicuro ed economico di fondi in tutto il mondo. Sebbene esistano già numerosi servizi come PayPal che elaborano pagamenti internazionali, in genere richiedono commissioni per transazione. Altri servizi di pagamento P2P hanno anche limitazioni specifiche, come restrizioni sulla posizione e importi minimi di trasferimento. Ecco perché sempre più aziende, così come utenti regolari, stanno iniziando a preferire la criptovaluta per i trasferimenti internazionali. Non solo sono generalmente più sicuri, ma gli utenti hanno anche più libertà quando si tratta del movimento dei loro fondi. È chiaro che la blockchain sta facendo passi avanti in diversi settori al di fuori della criptovaluta. Si potrebbe obiettare che la maggior parte delle persone non è ancora pronta per i registri digitali decentralizzati, ma guardando i progressi della blockchain fino ad ora, probabilmente non passerà molto tempo prima che gli indecisi seguano l’esempio.

 

Risultati immagini per dt coin

 

In un nostro articolo abbiamo illustrato le potenzialità di questa tecnologia, descrivendo le caratteristiche di un grande progetto Italiano, DT Coin.

Clicca qui per leggere il nostro articolo

 

Se hai voglia di entrare in questo mercato, un altro metodo molto vantaggioso è fare trading di criptovalute con Plus500, uno dei broker CFD più conosciuti sul mercato, che offre anche la possibilità di usare una versione demo per i principianti

Guida trading su Plus500

Condividi sui social!
2018-10-25T13:31:29+00:00

Leave A Comment

CONTATTACI