Bitcoin a 3000$?

Secondo alcuni esperti, Bitcoin è pronto a tornare a 3000$, dopo che la resistenza a 7000$ sembra reggere molto bene il momento rialzista.

Pronti per un’altra contrazione?

Il prezzo del BTC sembra rispondere bene al momento rialzista che l’ha visto scalare da 3500$ agli attuali 7000$ nelle ultime tre settimane. Dopo la clamorosa ondata di short che gli ha fatto perdere quasi il 25% in sole 24 ore, il prezzo sembra finalmente aver trovato un’ottima resistenza.
Infatti, come si può notare dal grafico, dopo una fase di consolidamento di qualche giorno (che possiamo individuare da inizio settimana ad oggi), ci troviamo ora in una fase critica per il prezzo e per il momento economico generale.
Se da un lato l’ultima settimana ha dimostrato una leggera ripresa dal virus, dall’altro si teme una possibile seconda ondata di contagi che come prima vittima potrebbe attaccare il mercato e gli asset, come Bitcoin, più volatili e fragili.
Non solo, se si guarda attentamente al grafico, Bitcoin nella giornata di ieri ha formato una figura conosciuta da tutti i trader come “Shooting Star” o “Pin Bar”, segnale molto forte di uno short imminente. Queste figure sono formate da una prima fase della giornata in cui il prezzo schizza verso la “direzione sbagliata” per ingannare i trader meno esperti, per poi contrarsi e andare nella direzione opposta.
Questa possibile contrazione dei prezzi in un’area molto interessante, era stata affrontata in questo articolo: Bitcoin fermo a 7000$, ecco il perchè.

Pareri importanti

Non solo le figure di mercato, ma anche molti esperti nel settore credono nella possibilità di vedere Bitcoin nuovamente a 3000$. Infatti Arthur Hayes, il CEO di BitMEX, importante Exchange nel mondo delle criptovalute, ha spiegato come una possibile seconda contrazione dei mercati finanziari USA porterebbe Bitcoin a testare nuovamente quello che è uno dei supporti più importanti per la crypto numero uno al mondo.
Il nuovo decreto approvato dal Senato US per stimolare il mercato con 2 trilioni di dollari (ossia 2.000 miliardi) distribuiti dalla FED, punta a prevenire un secondo crollo dei mercati finanziari che però sembra inevitabile vista il lockdown totale a cui la gran parte del pianeta è sottoposta.
In più, un’altra voce autorevole nel settore, ossia il trader conosciuto sotto l’omonimo di “Crypto Capo”, sembra avere una posizione nel lungo periodo ancora più short: il suo obbiettivo è 2100$.

Conclusioni

Insomma, le voci per quanto riguarda il prezzo di Bitcoin sono moltissime mentre le certezze sono pari a zero. Non ci resta che seguire l’analisi tecnica e le scelte delle più influenti banche ed istituzioni del mondo per capire dove e come si stanno muovendo i capitali nel mondo delle crypto.
Buon trading a tutti!

Comments (No)

Leave a Reply